Sella delli Sieries e Cime di Terra Rossa

Sella delli Sieries e Cime di Terra Rossa

di Aggiornato: 6 Settembre 2015 0 commenti

Indicazioni per il parcheggio.

Dalla statale che giunge da Udine, nell’abitato di Chiusaforte troverete le indicazioni per Sella Nevea. Si attraversa il ponte sul fiume Fella proseguendo molto agevolmente nella SP76. Continuate sino ad arrivare a Sella Nevea (circa 16 KM). Attraversiamo le prime case, alla seconda curva fare attenzione al cartello “Altipiani del Montasio” alla vostra sinistra. Si imbocca la piccola stradina per circa 6 km fino ad arrivare ad un ampio piazzale sterrato dove sarà possibile parcheggiare in comodità

Escursione

Partendo dall’altopiano del Montasio, dove si gode di una vista davvero unica, si prosegue in direzione del rifugio di Brazzà, passando letteralmente dietro di esso. Si prosegue diritti verso i monti antistanti e dove si intravede la sella. Seguiremo per tratto iniziale  il sentiero che porta alle Cime di Terra Rossa. Dopo una serie di tornanti un bivio non proprio ben segnalato (si dovrà girare alla vostra destra) porta vicini ad parete rocciosa (vi si passerà letteralmente sotto) e ci si dirige verso la Forca delle Sieris. Nel tratto iniziale, dove il sentiero si fa più difficile troverete anche una targa commemorativa all’alpinista Giovanni Battista. Da qui il percorso si fa decisamente più complicato proseguendo a zig-zag  nel declivio erboso fino a raggiungere le rocce soprastanti. Sarà possibile in questa zona trovare ancora la stella alpina (che ricordiamo per legge essendo tutelata non va raccolta). I sentiero ora ben marcato si fa più faticoso per dislivello, passando in mezzo alle rocce per poi spuntare in cima sul sentiero del Cerlia Merlone. Qui in un paio di tornanti raggiungiamo la forca, dove a destra inizia la parte attrezzata dell’omonimo sentiero (Cerlia Merlone).  In sella avremo modo di godere dello spettacolo offerto dal panorama che si staglia a sinistra verso Jof di Miezegnot e sulla destra in lontananza il Lussari con il Santuario ben visibile. Tornando indietro si segue l’ampio sentiero che porta nel breve alla deviazione delle Cime di Terra Rossa, dove lo spettacolo del panorama è ancora più marcato. In tutta l’escursione sarete accompagnati da moltissimi camosci che pascolano nella zona. Attenzione alle pietre che talvolta questi animali spostano con malizia e ruzzolano giù pericolosamente sul sentiero. Infine per il ritorno si sceglie il lunghissimo sentiero che dalla Cime di Terra Rossa porta giù fin al parcheggio.

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.