Recensione Giacca SoftShell Bionnassay 500

Recensione Giacca SoftShell Bionnassay 500

di Aggiornato: 13 Dic 2015 0 commenti

La recensione dell’articolo odierno è una giacca in softshell, ovvero senza imbottitura e composto da componenti tecnici, in questo caso si tratta di 83% poliestere, 10% poliuretano, 7% elastane. Questo tipo di giacche solitamente sono concepite per la primavera e non propriamente per l’inverno, tuttavia il prodotto in questione, della nota catena francese Decathlon, se coadiuvato da un pile e una maglia intima termica come nel nostro caso, si è dimostrato davvero ottimo anche con temperature intorno allo zero. In pratica è un ottimo componente del classico sistema di “vestirsi a cipolla“.

La giacca esternamente si presenta con un materiale elastico piuttosto consistente al tatto e piacevole alla vista. E’ prevista anche una idrorepellenza (non è impermeabile) che si è dimostrata sufficientemente valida. In pratica il contatto con la neve, o con una leggerissima pioggerellina/nebbia si può andare tranquilli.  Viceversa con nevicata pesante e pioggia vera e propria bisogna essere muniti di qualcosa di più adatto.  E per questo prodotto ci sta tutto poiché il tessuto permette principalmente di mantenere in modo efficiente la temperatura corporea piuttosto che ripararvi dall’acqua.

Da fermo mantiene in modo egregio il calore corporeo generato. Con l’attività fisica cede parte del calore riuscendo nel complesso a mantenere un comfort termico discreto. Se poi si passa ad avere troppo caldo sono previste sui fianchi delle ampie zip che permettono di ventilare il busto in modo efficace, anche con lo zaino indossato.

Va detto che la vestibilità è abbastanza attillata pur consentendo di tenere un pile sotto, ma si può tranquillamente vestire sopra una giacca impermeabile o imbottita quando necessario. Completano il quadro del mantenimento termico i manicotti in lycra con passapollici che hanno il duplice scopo di non disperdere il calore e fare in modo che la manica non “salga” nel movimento dei bracci con i bastoncini. Nel caso vi diano fastidio i passapollici, questi possono essere ignorati utilizzando la parte in Lycra come un normale polsino, volendo è possibile anche rivoltarlo verso l’esterno.

bionnassay500-04

 

Nella parte alta il cappuccio, quando chiuso completamente, offre una copertura della testa molto efficiente coprendo persino la bocca e lasciando esposto solo naso e occhi. Nella maggioranza dei casi lo utilizzerete rivoltandolo all’indietro, come detto essendo di materiale molto elastico si può “modellare” il cappuccio in modo che non dia fastidio. Sicuramente può essere un ottimo scudo contro il vento, infatti nelle nostre prove ci ha riparato in modo adeguato dalle raffiche, anche costanti, che si trovano facilmente già sopra i 1000/1200 metri. Tutto questo, come già detto in precedenza, senza dover sudare come ci è successo con qualche altra giacca più votata all’impermeabilità.

bionnassay500-03

La parte interna si presenta con una specie di pile (chiamato Stratermic dal produttore), piacevole al tatto e che offre il vero isolamento termico. Come detto all’inizio dell’articolo, sarà necessario vestire comunque con un pile e una maglia termica, oltre alla classica canotta/t-shirt in cotone.

Passiamo alle tasche, ve ne sono in totale ben 5. Tre esterne, ovvero due ai lati del fianco e una sulla sinistra del petto. Tutte comprese di zip. Quella sul petto ha permesso di inserire comodamente uno smartphone da 5″, quelle laterali di tenere un paio di guanti invernali. Internamente le due tasche, anzi direi “tasconi”, non hanno la zip ma sono ricavati dietro quelle frontali attraverso una rete elastica magliata. Sono parecchio capienti ma attenzione che di fatto sono a contatto con il corpo. Potenzialmente vi si potrebbe accedere dall’esterno, con una manovra un pò arzigogolata, attraverso le aperture di areazione sui fianchi visto che queste sono subito sotto. Sicuramente è meglio l’accesso aprendo completamente la zip principale.

bionnassay500-2

La vestibilità e la possibilità di muoversi è anch’essa ottima. Nonostante sia tutto sommato abbastanza attillata, l’elasticità dei materiali permette di muoversi in modo sportivo e non si ha nemmeno l’impressione di averla addosso. Da citare che sul fondo della giacca, in corrispondenza della vita, è presente un cordino che corre all’interno del risvolto cucito, e grazie ad una clip può permettere di rendere attillato il capo di abbigliamento.

In conclusione è un prodotto che mi sento di consigliare. Il prezzo di listino è di €64,95, complice i saldi di gennaio ho comprato una seconda giacca al prezzo scontato di €49. In giro, e dallo stesso produttore, si possono trovare prodotti simili anche a prezzi minori, ma difficilmente con queste qualità/prezzo e questa dotazione. Consigliata specie se vi trovate in una esposizione ventosa, situazione per nulla improbabile in montagna anche in piena estate. Personalmente la utilizzo anche per le camminate in pianura, ottima quindi anche per le gite domenicali magari optando per la colorazione nera che attira il calore solare.

Link alla pagina di Decathlon.

Sommario della Recensione

Dettagli su questa voce
Vestibilità
5su 5
Traspirabilità
4.5su 5
Tasche
5su 5
Estetica
5su 5
Comfort Termico
5su 5
Resistenza
5su 5
Prezzo
4.5su 5
Idrorepellenza
5su 5
Impermeabilità
3su 5
Durabilità
5su 5
Complessivo

Un ottimo prodotto per le escursioni sulla neve o invernali se inserito in un processo di vestizione a cipolla. Ottima valutazione del prezzo / qualità. Sicuramente consigliato.

4.73

Buono
4.73 su 5

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.